Barcellona low cost: cosa fare in tre giorni

Barcellona è una delle città europee più belle che ho avuto modo di vedere. Feci una visita in questa città dieci anni fa, come tappa con la crociera, ma ci sono voluta tornare per ammirarla con più calma e soffermarmi su cose che la prima volta avevo visto di fretta. Siamo partiti con un volo della Vueling, 60 euro a testa, da Roma Fiumicino la mattina all’alba. All’arrivo, per spostarci dall’aeroporto al centro città, abbiamo usufruito dell’aerobus. Per info e prenotazioni questo è il link: http://www.aerobusbcn.com/en/?gclid=CjwKCAjwxrzoBRBBEiwAbtX1n6PY3uq0J6A_slHJbhOkIGZB_X367fA7dMQGqUDb1fycrByrpsurmhoCF_cQAvD_BwE Vi suggerisco di prenotare sia andata che ritorno perché si risparmia, tanto dal primo utilizzo, avete poi 15 giorni di tempo per riutilizzarlo. Per muoverci a Barcellona abbiamo utilizzato la metro. Qui avete diverse opzioni: o sottoscrivere la Hola Barcelona Card,https://www.holabarcelona.com/it/tickets/hola-bcn-barcellona-travel-card?gclid=CjwKCAjwxrzoBRBBEiwAbtX1n-LQZiLDsPeKxNYv1giNteW80ben7w_8rRlK9ukw71Opq0hx_GSNjRoCOyEQAvD_BwE che vi offre sconti anche per le attrazioni meno importanti, ma che vi conviene se rimanete più di tre giorni, oppure, nella stazione della metro potete acquistare il pacchetto da 10 biglietti. Noi abbiamo scelto quest’ultima opzione, in quanto, una volta che vidimate il ticket, se anche dovrete prendere più metro per raggiungere un luogo, non dovrete timbrare di nuovo, per cui vi basteranno di certo. Inoltre, se scegliete un alloggio centrale, alle maggiori attrazioni ci potete andare a piedi. Noi abbiamo soggiornato presso un ostello, che però disponeva anche di stanze con bagno privato. Pulitissimo, e ad 800 metri dalla sagrada familia. Se volete dare un’occhiata ecco il link della guesthouse: https://www.booking.com/hotel/es/felipe-2.it.html?aid=311091&label=hotel-es-92356-it-tB1PfqJjEnS22B9wrYVEtAS161711857409%3Apl%3Ata%3Ap1%3Ap2%3Aac%3Aap1t1%3Aneg%3Afi%3Atiaud-285284111406%3Akwd-12453994443%3Alp9050593%3Ali%3Adec%3Adm&sid=c2b2a03d8c9d20e609a08f25c94495eb&dest_id=-372490&dest_type=city&hapos=1&hpos=1&sr_order=popularity&srepoch=1561284045&srpvid=80f44666489d010b&ucfs=1&from=searchresults;highlight_room=#hotelTmpl Per quanto concerne gli ingressi alle principali attrazioni, tipo la sagrada familia, la pedrera, parc guell, e casa batillò, vi consiglio vivamente di prenotare prima i biglietti, utilizzando uno dei vari siti appositi. Io ho acquistato tramite musement, ma è valido anche tiqets.com . Altre informazioni spicciole. Se volete visitare il museo di Picasso, sappiate che la prima domenica del mese l’ingresso è gratuito, ma va prenotato 4 giorni prima della visita direttamente sul sito del museo. Inoltre, la domenica, se volete fare un giro alla Boqueria, la trovate chiusa. Il primo giorno abbiamo visitato con molta calma la Sagrada Familia, l’opera di Gaudì più importante. C’è da rimanere incantati per tanta bellezza. Nel pomeriggio abbiamo visitato il museo di Picasso che è molto vicino a quello del cioccolato, se per caso viaggiate con i bambini. Il giorno dopo, visita a casa Batillò e casa Pedrera. Le case sono molto vicine, ma quando prenotate gli ingressi, tenete conto del tempo che impiegherete per le file. Noi, per entrare a casa Batillò abbiamo fatto una fila di due ore. Per l’ingresso alla Pedrera, invece, ce la siamo cavata con dieci minuti. Entrambi le sere abbiamo cenato nei locali tipici a Barcelloneta, la spiaggia di Barcellona. Lì potete trovare per tutti i gusti e per tutte le tasche. L’ultimo giorno lo abbiamo dedicato a parc guell e ad un pic nic al Parc della Ciutadella. Se acquistate il biglietto di ingresso per Parc Guell on line, avrete anche la navetta che vi condurrà dalla stazione della metro di AlfonsX direttamente al parco, risparmiandovi una sfacchinata e una salita non indifferente. Avremmo anche voluto recarci a Montjuic per lo spettacolo delle fontane, ma non abbiamo avuto il tempo, ed inoltre, la teleferica era chiusa per lavori. Vorrà dire che questo sarà il pretesto per una nuova visita. Un’altra tappa obbligata è sicuramente il barrio gotico, dove troverete anche la cattedrale, il cui ingresso, da qualche anno a questa parte, è a pagamento. Io ho saltato questa tappa perché la visitai gratuitamente in occasione della mia prima visita a Barcellona. Bene, penso di avere scritto praticamente tutto, se volete seguirmi vi ricordo di mettere sulla pagina “iconsigliditweety” o il gruppo “guadagnare on line con i consigli di tweety”, entrambi su fb. Buona domenica a tutti.
Pubblicato in Uncategorized, viaggiare low cost | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Surveyo24: sondaggi retribuiti

Surveyo24 è un panel di sondaggi, facente parte del gruppo cint, che ho scoperto per caso qualche tempo fa. Benché facente parte dell’arcinoto gruppo, come al solito, ho voluto personalmente testarlo e attendere il primo pagamento prima di parlarne con voi. Per iscrivervi a Surveyo24 è sufficiente cliccare su questo link: https://surveyo24.com/it?ref=7OYkKxqqkU Ma come funziona Surveyo24? Appena si apre la schermata, basta inserire la propria mail e data di nascita, e appariranno tutti i sondaggi disponibili. Non è necessario quindi, come invece per gli altri panel, completare decine di questionari per completare il profilo. Anche se la home page è in inglese, i questionari sono in italiano. Al completamento di uno studio, si ottengono dei punti che potranno essere riscattati sulla piattaforma synorewards.com Ma cosa si guadagna a completare i sondaggi proposti da Surveyo24? A partire da soli 360 punti sono disponibili buoni amazon, pagamenti su Paypal, carte prepagate mastercard, buoni ovs, buoni zalando, buoni benzina e tanto altro ancora. I punti per ciascun sondaggio vanno, in media dai 75 ai 180. Inoltre, è possibile guadagnare anche invitando altre persone. Ogni persona ha un refer che può condividere anche sui social per consentire ai propri amici di iscriversi sotto di lui. Per ogni sondaggio svolto da chi si è iscritto sotto di noi, si guadagnano 5 punti. I sondaggi sono disponibili quasi sempre, anche se alcune volte non si rientra nel target, ma questa è cosa comune in tutti i panel. Bene, anche per oggi mi fermo qui, vi aspetto, come sempre sulla pagina fb “i consigli di tweety”, e, se vi va di confrontarvi con gli altri utenti, sul gruppo “guadagnare on line con i consigli di tweety”. Buona domenica a tutti.
Pubblicato in guadagnare con internet, Sondaggi di opinione | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Lifepoints: Sondaggi retribuiti

LifePoints è il nuovo panel di sondaggi nato dalla fusione di due vecchi storici: Global Test Market e MySurvey Per poter iscriversi a LifePoints occorre semplicemente cliccare sul banner all’inizio di questo articolo e compilare il form. Cosa molto importante, se si era già iscritti a uno di questi panel, è sufficiente loggarsi con le vecchie credenziali per migrare i crediti dai vecchi siti a questo nuovo. Ma, per i nuovi utenti, come funziona LifePoints? Una volta compilato il modulo di iscrizione, si riceverà una mail di conferma contenente un link da cliccare. Fatto ciò, basterà compilare i sondaggi di profilo e attendere che sia disponibile un nuovo studio che verrà notificato via mail. Ma cosa si guadagna partecipando alle interviste di LifePoints? Completando i vari studi, si accumuleranno punti che, al raggiungimento delle varie soglie, potranno essere riscattate con Paypal, buoni amazon, buoni feltrinelli e tanto altro ancora. Essendo LifePoints l’evoluzione di due panel storici e molto affidabili, consiglio a chi ancora non è iscritto di provvedere subito a diventare membro, in quanto, questa società si distingue, appunto per la precisione e la puntualità nei pagamenti. Per oggi penso di avervi detto tutto, se avete piacere, mettete mi piace alla pagina fb “i consigli di tweety”, e se volete confrontarvi con tanti altri utenti, vi aspetto sul gruppo “guadagnare on line con i consigli di tweety”. Buon inizio settimana a tutti.
Pubblicato in Sondaggi di opinione | Lascia un commento

Vai oltre la forma: sondaggi di opinione

Vai oltre la forma è il nuovissimo panel di sondaggi che ho avuto modo di testare ultimamente. Il sito è praticamente uguale ad agos collab, per cui suppongo, ma questa è una mia opinione, sia degli stessi proprietari, anche perché, anche in questo caso, il nostro contributo servirà a creare una banca migliore. Per iscriversi a Vai oltre la forma, è sufficiente cliccare su questo link: https://vaioltrelaforma.it/register-now-community?referrer=zTVNJ9VW&utm_source=referral&utm_medium=link&utm_campaign=Referrals Una volta effettuata l’iscrizione, entro quindici giorni, si riceverà un codice starbust per andare al cinema dal lunedì al giovedì. Oltre a questo primo premio, è possibile guadagnare buoni amazon semplicemente rispondendo alle indagini disponibili. I questionari sono veramente brevi e poco impegnativi, e appena registrati se ne trovano già nove, per cui basta compilarne solo un altro per raggiungere la prima soglia premio, consistente in un buono amazon da cinque euro. E’ previsto anche un programma di refferal per gli amici invitati, ma, siccome sono ancora in fase di test di questo panel, non so dirvi a quanto ammonta l’importo che si guadagna facendo iscrivere le altre persone. Vai oltre la forma è on line da pochissimi giorni, per cui alcuni elementi possono non funzionare a perfezione, ma vi assicuro che il servizio assistenza è eccellente e sta lavorando velocemente per risolvere tutto. Bene, per oggi mi fermo qui, per chi mi segue noterà la mia sempre più frequente latitanza, ma spero di riuscire ad essere più presente a breve. Vi aspetto, come al solito, sul gruppo fb “guadagnare on line con i consigli di tweety” , che funziona veramente bene, e sulla pagina fb “i consigli di tweety”.
Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Usertribe: sondaggi retribuiti.

Usertribe è un panel di sondaggi molto particolare, di cui tanto si è parlato sul mio gruppo fb, che si differenzia da tutti gli altri sia per l’elevato compenso per ogni studio, sia per la tipologia di intervista prevista. Innanzitutto, per poter prendere parte ai vari studi, è necessario iscrivervi sulla loro pagina fb seguendo questo link e cliccando su iscriviti: https://www.facebook.com/usertribecommunity/  In questo modo, quando ci sarà un sondaggio disponibile, verrete contattati direttamente via mail. Una volta ricevuto lo studio, avrete la possibilità di guadagnare in due modi: compilando l’intervista, e invitando le persone a rispondere anche loro allo studio. Per ogni persona che voi avrete invitato e avrà completato il sondaggio in maniera corretta, riceverete un incentivo variabile, che, normalmente si aggira intorno ai venti euro in buoni amazon. Per lo studio, invece, sono previsti compensi più elevati, dai 30 euro in su. A volte, se il profilo ricercato è molto limitato, si può arrivare anche a 100 euro per una sola intervista.
Ma come funzionano i sondaggi di Usertribe? Innanzitutto è necessario utilizzare Chrome come browser, altrimenti lo studio non funziona, e poi, le risposte vengono registrate tramite un’app che verrà scaricata all’inizio dell’intervista. Quindi, anziché rispondere per iscritto, con questo panel si parla. Cosa fondamentale, le risposte non devono essere brevi e scarne, in quanto bisogna raggiungere il tempo minimo previsto per l’intervista in questione. Altrimenti, non si viene pagati. Al termine delle domande, basterà fare l’upload sull’app e il gioco è fatto. Dopo una decina di giorni si riceve il compenso in buoni amazon. Usertribe è davvero unico nel suo genere, e io con pochi sondaggi ho raggiunto  delle cifre significative.  Penso di aver detto tutto per oggi, come al solito ogni tanto sparisco per un po’, ma vi assicuro che in questo periodo sono veramente oberata dagli impegni. Vi aspetto, come sempre, sulla mia pagina fb “i consigli di tweety”, e, se vi fa piacere di confrontarvi con gli altri utenti, sul mio bel gruppo ” guadagnare on line con i consigli di tweety”. Buona immacolata a tutti.
Pubblicato in Sondaggi di opinione | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Mg panel: app per smartphone

Mg Panel è un nuovo panel che prevede l’installazione di un’app sullo smartphone, niente affatto invasiva, e che, tengo a precisarlo, non registra alcun dato sensibile o personale. Continua a leggere

Pubblicato in applicazioni per smartphone | Contrassegnato , , , , | 1 commento

iShopFor Ipsos: mystery shopper

iShopFor Ipsos è il nuovo portale di mystery shopper che consente di guadagnare andando in giro per negozi. Continua a leggere

Pubblicato in Mystery shopper | Contrassegnato , , , | 2 commenti