International Service Check: mystery shopper.

International Service Check: Mistery Shopper

International Service Check: Mistery Shopper

International Service Check è una società di mystery shopper che consente di guadagnare facendo shopping! 

Come è possibile questa cosa? Innanzitutto, spieghiamo il funzionamento: molte società che affidano il proprio marchio in franchising, hanno la necessità di controllare che i punti vendita sparsi nel territorio rispettino le linee guida fissate; per farlo si affidano ai mystery shopper, o clienti misteriosi, che si recano nei negozi a verificare che tutto sia conforme a quanto previsto dai regolamenti interni.

Fare questa attività è decisamente divertente, in quanto offre la possibilità di andare in giro per centri commerciali o altrove, cosa che io farei anche gratis, pagando i propri collaboratori.

Per iscriversi a International Service Check basta compilare il seguente form: https://myaccount.internationalservicecheck.com/registration/Default.aspx

Se il link non dovesse funzionare, la home page è questa: http://www.internationalservicecheck.com/

Una volta iscritti, occorre compilare dei test per essere idonei a svolgere le visite per determinati marchi, come Swarovski o Mac Donald’s, per citarne alcuni.

Fatto ciò, le opzioni sono due: o diamo una sbirciatina quotidiana al sito per vedere se ci sono visite disponibili, oppure attendiamo la mail dal coordinatore che ci avvisa che c’è un mystery nella nostra zona.

Le visite sono di due tipologie: con o senza acquisto. Per la visita con acquisto è prevista, oltre al pagamento del check, anche una somma massima da spendere nel punto vendita visitato.

Il check è corredato di linee guida che indicano cosa è necessario controllare: generalmente la pulizia generale del punto vendita, verificare che la divisa ed il badge siano indossati correttamente, che la merce sia collocata in maniera ordinata sugli scaffali e cose di questo genere.

Una volta tornati a casa dalla visita, è necessario collegarsi al sito e rispondere ad un questionario dettagliato, al quale bisogna allegare, se richiesto, una foto del punto vendita e l’eventuale scontrino attestante l’acquisto.

E’ bene precisare che quando si fissa una data per il mystery bisogna rispettarla, e se si ha qualche impedimento è fondamentale avvisare immediatamente il proprio coordinatore.

Io vivo in una zona periferica, ma, malgrado tutto, vengo contattata per svolgere visite abbastanza frequentemente; ovviamente, chi vive in una grande città sarà decisamente agevolato, ma ciò non esclude che anche chi abita non proprio centralmente possa svolgere un numero discreto di check.

Come si viene retribuiti? International Service Check paga con bonifico bancario il mese successivo alla visita. La società è molto molto seria, e puntualissima nei pagamenti.

Ad ogni mystery viene assegnato un punteggio dal coordinatore: più alto sarà, maggiore sarà la possibilità per essere contattati nuovamente.

International Service Check è un modo davvero piacevole di guadagnare facendo shopping.

Questa voce è stata pubblicata in Mystery shopper e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a International Service Check: mystery shopper.

  1. Livia scrive:

    Ciao,
    Scusami ma dal punto di vista fiscale come ci si regola ome mistery shopper? Queste società ti hanno fatturato? Ti hanno inviato un Cud a dine anno? Hanno pagato loro le tasse? E poi è necessario presentare un 730 comunque o c’è una soglia di guadagno? Insomma, visto che tu ci lavori sai darmi info utili? Io attualmente sono disoccupata quindi non ho 730. Grazie mille!

    • tweety.76@hotmail.it scrive:

      Ciaol LIvia, scusa se non ti ho risposto subito. Allora, ti mandano a fine anno un riassunto di quanto hai guadagnato, ma visto che, sicuramente, non supererai i 5000 euro di introiti con i mystery, non devi denunciare nulla. Io, malgrado abbia uno stipendio regolare, non ho mai avuto problemi col fisco per questi lavori extra

  2. rosa scrive:

    ciao,
    a quanto equivalgono i pagamenti orientativamente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *