Oyster o Travel card? Ecco come scegliere

Oyster e travel card

Oyster e travel card

Oyster o Travel card? Di certo questa è la domanda più frequente e insidiosa per tutti coloro che si apprestano a visitare Londra per la prima volta. E’ risaputo che i trasporti britannici non sono proprio low cost, e rappresentano una voce importante sul budget di viaggio. Di qui la necessità di fare chiarezza sulle due cards, per poter scegliere in maniera oculata ed adeguata alle nostre effettive esigenze. 

La Oyster Card non è altro che un supporto elettronico sul quale caricare l’importo di cui abbiamo bisogno per muoverci nella capitale britannica; su questa card possiamo viaggiare in modalità “pay as you go”, cioè a consumo, oppure in modalità abbonamento, nella fattispecie “travel”.

La cosa positiva è che a Londra non si pagano effettivamente tutte le corse effettuate; esiste infatti un limite giornaliero, chiamato “daily cap”, raggiunto il quale si viaggia gratis fino alla mezzanotte.

Per esperienza personale, qualora optaste per la Oyster Card, vi consiglio di acquistarla pre caricata on line, sul sito ufficiale del turismo britannico al seguente link, in maniera tale da non perdere neanche un minuto una volta giunti a Londra: https://www.visitbritainshop.com/italia/london-visitor-oyster-card/

In questo modo, potrete sfruttarla già a partire dall’aeroporto di arrivo. Se preferite acquistarla a Londra, potrete ritirarla presso qualunque stazione Transport of London (TFL), versando una cauzione di cinque sterline, importo che vi verrà restituito nel momento in cui deciderete di riconsegnarla. Personalmente, ho preferito tenerla, non si sa mai ci scappa qualche altro week end! 🙂

Ogni volta che prenderemo la metropolitana dovremo effettuare l’operazione di touch in e touch out, all’ingresso e all’uscita, per scalare l’importo della corsa. Ricordate che se salite sull’autobus è necessario fare solo il touch in!

La capitale britannica viene suddivisa in zone, e le principali attrazioni si trovano nelle zone 1 e 2.  Il costo giornaliero per viaggiare in queste due aree è di 6,50 sterline in modalità pay as you go, altrimenti l’abbonamento settimanale costa 32,40£. Le zone 1-3 avranno i rispettivi costi: 7,60£ e 36,00£, mentre le 1-6 11,80£ giornaliero e 59.10£ sterline settimanale.

Ovviamente, il daily cap è rappresentato dal costo giornaliero, per cui raggiunta questa somma, si continua a viaggiare gratis tutta la giornata.

Vi consiglio di trovare un hotel nelle zone centrali per risparmiare qualche soldino sui trasporti. Noi abbiamo soggiornato a Kensington, proprio dietro ad Hyde Park, e ci siamo trovati benissimo.

La Travel Card è invece l’abbonamento ai trasporti londinesi, e viene emessa giornaliera, settimanale, mensile e annuale. Questo titolo di viaggio può essere acquistato sia on line, sullo stesso sito della Oyster,  e può essere giornaliera o settimanale.

Se si acquista la Travel Card presso una biglietteria National Rail è necessario avere con sé una fototessera da allegare all’abbonamento prescelto. Solo le travel cards cartacee danno diritto ad usufruire alle offerte 2X1 di cui vi ho parlato nel precedente post su Londra: http://www.iconsigliditweety.com/londra-2×1-viaggiare-low-cost/

Quindi, ricapitolando, se effettuate un viaggio della durata massima di tre giorni, sarà più conveniente la Oyster, per soggiorni più lunghi, vi converrà indubbiamente la Travel Card.

Bene, per oggi mi fermo qui, vi aspetto sulla pagina fb ” i consigli di tweety”  e sul gruppo “guadagnare on line con i consigli di tweety”. Buona domenica a tutti.

Questa voce è stata pubblicata in Guide, guide di viaggi e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *