Paypal: guida all’uso.

paypal: guida all'uso.

paypal: guida all’uso.

Paypal è il metodo più sicuro, veloce e pratico per effettuare o ricevere pagamenti on line. 

Dopo l’apertura del blog, molte persone mi hanno contattato privatamente perché avevano difficoltà con questo sistema di riscossione. Per questo motivo, ho deciso di creare una guida pratica all’uso, per consentire così a tutti di richiedere i soldi dai panel con Paypal in tutta sicurezza.

Innanzitutto, occorre iscriversi al sito, e per farlo, basta cliccare qui: https://www.paypal.com/signup/account?country.x=IT&locale.x=it_IT

I dati devono essere veri e reali, in quanto, Paypal, anche se virtuale, è sempre una banca. Una volta effettuata l’iscrizione, si è già pronti per ricevere i pagamenti: per farlo, basta semplicemente fornire la mail con cui ci siamo registrati al servizio, a chi ci deve pagare.

Solo questo dato occorre infatti, in quanto questo metodo garantisce la privacy e l’anonimato in maniera eccellente: nessun dato personale occorre per ricevere pagamenti.

I soldi ricevuti virtualmente, risulteranno sul nostro saldo: ora, possiamo decidere di spenderli virtualmente, e per farlo, basta cliccare il pulsante: “Paga con Paypal” presente su tutti i principali siti di e-commerce.

E se, invece, questi soldi vorremmo trasferirli sul nostro conto, o meglio ancora su una carta di credito prepagata? Niente di più semplice, guardiamo questa immagine:

profilo

Sulla home page, dovete andare dove ho cerchiato, cioè nel profilo: qui potete inserire il vostro conto bancario, o la vostra carta di credito ricaricabile. Potete, inoltre aggiungere più indirizzi e-mail per poter utilizzare lo stesso conto PayPal con più account.

Per il conto corrente, non c’è nulla da dire, si inserisce e basta, per la carta di credito occorre fare una precisazione: una volta inseriti i dati della carta, Paypal farà un prelievo cauzionale di 1,50€ che verranno rimborsati una volta confermata la carta. Ma come fare?

Trascorso qualche giorno dalla registrazione della carta sul sito, occorre fare l’estratto conto della stessa: se, ad esempio, abbiamo la Postepay, andremo a fare l’estratto conto su Poste.it, se abbiamo la carta Paypal, andremo sull’area dedicata di questo sito. Qui si troverà l’addebito di 1,50 euro, con accanto un codice di 4 cifre: lo copieremo e lo incolleremo su Paypal, nella voce “Conferma Carta”, che in genere si trova nel lato destro della home page.

Fatto ciò, la cauzione ci verrà restituita e la nostra carta sarà così verificata: ciò avviene per una maggiore garanzia che chi sta utilizzando il conto è effettivamente l’intestatario.

Ma se io voglio ricaricare il mio conto Paypal come devo fare? Allora, se nessuno ci ha fatto pagamenti, e abbiamo il saldo a zero, basterà ricaricare la carta ricaricabile che abbiamo appoggiato al conto. Ovviamente, la somma che avremo versato sulla carta, non sarà visibile sul saldo paypal, ma direttamente su quello della carta stessa.

Paypal è una garanzia, perché se abbiamo acquistato on line con questo sistema, e la merce non ci arriva o non è conforme alla descrizione, ci viene rimborsata l’intera somma spesa.

E’ da precisare che se si paga con Postepay, e non con Paypal, il rimborso non verrà erogato, perché è Paypal stesso a fornire questa garanzia.

Inoltre, il conto è totalmente gratuito, non esistono costi di gestione. L’unica cosa che si paga, è quando effettuiamo il trasferimento dei soldi sulla carta: se, infatti, l’importo da trasferire è inferiore ai 100 €, ci verrà trattenuto 1€ come costo per l’operazione. Punto, per il resto zero spese, e garanzia di rimborso.. Cosa aspettate ad iscrivervi?

Questa voce è stata pubblicata in Guide e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Paypal: guida all’uso.

  1. laurettag scrive:

    fatto, era il caso di crearlo, no?
    grazie per le istruzioni, me le stampo e le tengo a portata di mano

  2. tweety.76@hotmail.it scrive:

    ti devi registrare su poste.it, poi cliccare su poste pay, e poi nel menù a sinistra trovi lista movimenti, che sarebbe l’estratto conto. Mi scuso se sono stata poco chiara.

    • tweety.76@hotmail.it scrive:

      Si, se l’hai appena collegata devi attendere tre o quattro giorni prima che il codice sia visualizzabile sulla lista movimenti. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *