Ping Pong: interviste on line

Ping Pong è un sito che utilizzo da qualche tempo e che già mi ha dato grandi soddisfazioni, sia per la tipologia degli studi disponibili, sia per la rapidità nei pagamenti. Chi mi segue sa che negli ultimi tempi ho cercato metodi di guadagno alternativi ai sondaggi, che sono sempre un valido strumento per arrotondare, ma sono poco remunerativi. Ecco, le interviste on line sono invece ben pagate, e piano piano vi posterò tutte le società più serie e affidabili. Ping Pong è una società inglese che si occupa di indagini di mercato svolte esclusivamente con interviste face to face individuali. Per poter accedere ai loro studi, è necessario avere un pc, una connessione stabile, un microfono incorporato al computer o anche esterno, e delle cuffie, anche se quest’ultime non sono indispensabili, io le utilizzo raramente perché se mi colloco in una stanza della casa silenziosa non ho rumori di sottofondo. Innanzitutto, per iscriversi a Ping Pong, è necessario cliccare sul seguente link e completare il form di iscrizione: https://hellopingpong.com/become-a-tester/?r=26l1r Una volta diventati membri di questo panel e confermata la mail di verifica, basterà attendere che ci siano studi disponibili, che ci verranno notificati direttamente all’indirizzo di posta elettronica che abbiamo inserito all’atto dell’iscrizione. In genere arriva un questionario di screening di poche domande. Se si rientra nel target si viene ricontattati in un secondo momento per fissare l’orario dell’intervista. Ma quanto paga Ping Pong? Questa società paga su Paypal, ed il compenso è proporzionato alla durata dello studio. Per una sessione video di 30 minuti vengono corrisposti 15 euro, 30 euro per una sessione di un’ora, e compensi elevati, anche fino a 200 euro, per studi particolari. I pagamenti vengono evasi sette giorni dopo aver completato l’intervista. Ma come si svolgono questi studi? In genere, ci si connette via Zoom o Google Meet tramite il link di invito, e si avrà una conversazione in italiano con il moderatore che ci intervisterà, in un clima amichevole e disteso, sulll’argomento dello studio. L’ultimo cui ho preso parte era sul cibo per gatti, e mi veniva chiesto di valutare le varie proposte di packaging. Ping Pong, come le altre società di interviste, è un modo nuovo di guadagnare on line, molto più numerativo, simpatico e divertente. Se ci si iscrive a diversi panel di questo tipo si possono arrotondare belle cifre a fine mese. Bene, per oggi mi fermo qui. Spero di riuscire ad essere più presente di come lo sono stata negli ultimi tempi. Vi aspetto, come sempre, sul gruppo fb “guadagnare on line con i consigli di tweety”, e, se vi va, vi invito a mettere mi piace sulla pagina “i consigli di tweety”. Buon fine settimana a tutti. 🙂
Questa voce è stata pubblicata in guadagnare con internet, guadagnare con le interviste e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *