Quest Mindshare: sondaggi retribuiti.

quest mindshare

Quest Mindshare è un panel di sondaggi retribuiti facente parte del gruppo Quest Global Research Group. In realtà, ho scoperto dell’esistenza di questa società da non molto tempo, però, vi posso garantire personalmente la serietà e la puntualità nei pagamenti.Innanzitutto, Quest Mindshare è uno dei tanti panel Cint: chi ormai è diventato un veterano dell’ambito, sa con certezza che ciò è sinonimo di affidabilità e certezza dei compensi.

Le indagini che vengono proposte sono piacevoli da compilare, non hanno una lunghezza spossante, e non presentano le tanto odiose domande ripetitive con gli ancor più insopportabili menù a tendina! Scusate, ma davvero gli studi con le risposte a tendina non li posso sopportare, spesso li chiudo, perché mi fanno perdere un casino di tempo. E qui, cari amici, il tempo è denaro! 🙂

Per iscriversi a Quest Mindshare basta cliccare sul seguente link: http://www.questmindshare.com/ e selezionare la voce Register Now, avendo cura di scegliere Italy nella sezione Country.

Benché l’home page sia in inglese, la registrazione e la compilazione dei sondaggi è in italiano.

Ma cosa si guadagna partecipando alle indagini proposte da Quest Mindshare?  Dunque, il pagamento previsto per chi risiede in Italia è il versamento su Paypal una volta raggiunta la soglia di 10 euro. Per chi vive nel Regno Unito o negli Stati Uniti invece, si può optare anche per i buoni Amazon.

Ma quanti studi invia mediamente questo panel? Diciamo che, da quando sono iscritta, ho  ricevuto uno, massimo due sondaggi a settimana, con un compenso compreso tra un euro e un euro e cinquanta. Ovviamente, la retribuzione, come per tutte le società, varia a seconda della lunghezza delle indagini, però posso dire che raggiungere il payout non è un’impresa titanica e irrealizzabile.

Concludendo,  vi consiglio vivamente l’iscrizione a Quest Mindshare,  vi auguro un rilassante week end, e vi aspetto sulla pagina facebook “i consigli di tweety” e sul gruppo “guadagnare on line con i consigli di tweety”. Buona giornata a tutti 🙂

Questa voce è stata pubblicata in Sondaggi di opinione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Quest Mindshare: sondaggi retribuiti.

  1. Valeria Adriana Lupo scrive:

    Vorrei partecipare alle interviste

  2. Davide Narcisi scrive:

    Le traduzioni della schermata iniziale (ci sono sempre due domande trappola per l’attenzione) sono orribili e spesso non si capisce cosa chiedono per cui si viene esclusi ingiustamente. Quando mi appare io chiudo senza neppure più perder tempo a compilare la schermata iniziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *